TORNA IN HOMESOCIETA'SQUADRASTAGIONECalciomercatoSTATISTICHECONTATTI



SABATO 23 FEBBRAIO 2019 - STAMPA

PARMA-NAPOLI: IN CAMPO LA MOZZARELLA DI BUFALA CAMPANA DOP E IL PARMIGIANO REGGIANO DOP, PER UN MATCH ALL'ULTIMA FETTA


E' bello vedere come una partita di calcio possa unire due territori diversi, ricchi di tradizioni e sapori di eccellenza


 
     
0


A cura di: Maria Felicia Rosaria Del Pennino
Fonte: Gazzetta di Parma

Dalla Gazzetta di Parma si legge anche di una sfida… culinaria:

“Sarà anche un derby del gusto Dop la partita di campionato Parma-Napoli in programma domenica 24 febbraio. Allo stadio Tardini si giocherà infatti una doppia sfida: l’una sportiva e l’altra gastronomica tra i prodotti di eccellenza sull'asse Campania-Emilia Romagna. In campo la Mozzarella di Bufala Campana Dop, la Ricotta di Bufala Campana Dop, il Prosciutto di Parma Dop e il Parmigiano Reggiano Dop con i rispettivi Consorzi di Tutela per un match all’ultima fetta.

Prima dell’incontro, infatti, nell’area vip lounge dello stadio, sarà allestito il campo di sfida a base di trecce, bocconcini, taglieri, con autorità, istituzioni e giornalisti. Un parterre d’eccezione: all’iniziativa parteciperanno il ministro delle Politiche agricole Gian Marco Centinaio, grande tifoso del Parma, il presidente del Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana Dop Domenico Raimondo, il presidente del Consorzio di Tutela Ricotta di Bufala Campana Dop Benito La Vecchia, il presidente del Consorzio di Tutela Prosciutto di Parma Dop Vittorio Capanna e il presidente del Consorzio di Tutela Parmigiano Reggiano Dop Nicola Bertinelli

«Lo sport - commenta il presidente Raimondo - diventa un’occasione e un veicolo anche di dialogo e di promozione delle eccellenze dei territori. L’iniziativa, che si inserisce nella cornice della partita di Serie A, rafforza il legame che c'è tra i nostri Consorzi di Tutela e sarà una vetrina del meglio del Made in Italy agroalimentare».

 «Partecipiamo con piacere a questa iniziativa che valorizza le nostre produzioni di qualità nel segno dello sport» spiega il presidente Capanna. «E' bello infatti vedere come una partita di calcio possa talvolta unire due territori diversi ma altrettanto ricchi di tradizioni e sapori di eccellenza», conclude”.