TORNA IN HOMESOCIETA'SQUADRASTAGIONECalciomercatoSTATISTICHECONTATTI



LUNEDÌ 5 NOVEMBRE 2018 - INTERVISTE

PSG, MARQUINHOS: “L'IDEALE SAREBBE PSG-ROMA IN FINALE CHAMPIONS”


“Da difensore, ho visto da vicino la qualità di Mertens e Insigne, due attaccanti di alto livello”


 
     
0


A cura di: Maria Felicia Rosaria Del Pennino
Fonte: Gazzetta dello Sport

Il difensore centrale del PSG, Marquinhos, in un'intervista alla Gazzetta dello Sport.dell’edizione odierna:

Il Napoli vi ha già messo in difficoltà all’andata. Se l’aspettava?

"Il Napoli non mi ha sorpreso, eravamo tutti coscienti delle loro qualità e della forza di una squadra che gioca da tempo insieme. I calciatori si conoscono perfettamente. E in più c’è l’esperienza di Ancelotti che conosce bene il Psg. All’andata hanno avuto una predominanza tattica. Non riuscivamo a pressarli e recuperare palla. E poi come ogni squadra italiana sono ben organizzati, giocano semplice, in modo offensivo. Però nella ripresa siamo tornati a galla. Dobbiamo ispirarci al nostro secondo tempo".

Chi l’ha colpita di più di questo Napoli?

"Vedere Allan, un compatriota, titolare in Champions da avversario, mi ha fatto piacere e mi ha colpito perché è davvero forte. D’altronde si è ben meritato la convocazione con il Brasile. Da difensore, ho visto da vicino la qualità di Mertens e Insigne, due attaccanti di alto livello".

Arrivate alla sfida con il Napoli con vari problemi, dalle rivelazioni sul fair-play finanziario, alla malinconia di Cavani, alle tensioni per i ritardi di Rabiot e Mbappé e il caso Verratti fermato in commissariato per un tasso alcolemico irregolare.

"Marco ha dato la miglior risposta possibile con una gran partita contro il Lilla. E’ un ragazzo che sa gestire la pressione, ha personalità per farlo. Il resto, riguarda i dirigenti. Noi cerchiamo di focalizzarci sul campo, concentrando l’energia positiva per fare un risultato importante al San Paolo".

In questo Buffon, che sarà titolare a Napoli, sembra essere di grande aiuto.

"Gigi è una leggenda, innanzitutto, e la sua sola presenza ci fa del bene. La sua esperienza poi serve a squadra e club per crescere ancora. Ed è una persona esemplare in campo e fuori. Dobbiamo ispirarci tutti a lui".

L’ideale quindi sarebbe passare il turno per sfidare la Roma agli ottavi?

"No, l’ideale sarebbe Psg-Roma in finale".