TORNA IN HOMESOCIETA'SQUADRASTAGIONECalciomercatoSTATISTICHECONTATTI



MARTEDÌ 16 APRILE 2019 - INTERVISTE

NAPOLI-ARSENAL, CIASCHINI: “ANCELOTTI RIUSCIRÀ A TRASMETTERE ALLA SQUADRA TUTTA LA CARICA NECESSARIA”


“Il Napoli dovrà attaccare senza scoprirsi, non sarà facile ma serve concentrazione e aggressività in ogni zona del campo"


 
     
0


A cura di: Maria Felicia Rosaria Del Pennino
Fonte: RMCSport

A Radio Montecarlo Sport, in  A Tutto NapoliGiorgio Ciaschini, storico collaboratore di Carlo Ancelotti, ha commentato il momento della compagine azzurra in vista del ritorno di Europa League contro l'Arsenal. Le sue dichiarazioni:

Visto il risultato dell'Emirates Stadium, Ancelotti come vive questi momenti che precedono una grande sfida?

 "Questi sono momenti in cui riesce a tenere una certa serenità, sono attimi che lo esaltano un po' perché di fronte le difficoltà reagisce in maniera intensa. Sicuramente, lo trasmette anche alla squadra. E' una situazione da dentro o fuori, da un certo punto di vista dà consapevolezza che non puoi sbagliare. Secondo me la squadra, giovedì al San Paolo, sarà concentratissima".

Lo vede sempre 'Leader calmo' o magari in queste situazioni è più agitato? 

"E' una definizione che si è attribuito in un libro, ma non vuol dire che lascia fare agli altri ma che riesce a non perdere la concentrazione e l'obiettivo fissato di fronte le difficoltà. Dentro di sé è tutt'altro che calmo in questi momenti, riuscirà a trasmettere alla squadra tutta la carica necessaria".

Si aspetta un Napoli diverso contro l'Arsenal rispetto all'andata?

 "Sicuramente nell'atteggiamento, forse può ricorrere a qualche cambio in difesa. Per il resto sceglierà i calciatori più in forma, inteso come condizione fisica e capacità mentale di affrontare al meglio queste gare. Sarà una partita in equilibrio perfetto, il Napoli potrebbe ribaltarla ma non deve esporsi a un gol avversario. Il Napoli dovrà attaccare senza scoprirsi, non sarà facile ma serve concentrazione e aggressività in ogni zona del campo".

Koulibaly e Allan sembravano in calo nelle ultime settimane, invece col Chievo il difensore ha segnato due goal e il centrocampista è rimasto a riposo.

 "Si parla di calo di qualche calciatore, invece Allan e Koulibaly possono fare il proprio compito se tutti gli altri compagni danno il proprio contributo. Forse sono altri calciatori ad aver lasciato qualcosa dal punto di vista mentale".