TORNA IN HOMESOCIETA'SQUADRASTAGIONECalciomercatoSTATISTICHECONTATTI



MERCOLEDÌ 7 AGOSTO 2019 - INTERVISTE

EVERTON, L'ENTOURAGE: "PARLAMMO CON IL NAPOLI GIÀ LO SCORSO ANNO, DIPENDE DA DE LAURENTIIS: È ORA DI PRESENTARE UN'OFFERTA!"


"Sul ragazzo c'è anche la Juve"


 
     
0


A cura di: Myriam Novità
Fonte: Napolicalcionews.it

Marcelo Serafini, rappresentante in Europa di Everton Sousa Soares del Gremio, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni de Il Mattino:

Everton-Napoli:

"Mi dispiace che il Napoli stia spingendo solo ora per Everton: lo scorso anno, prima che il Barcellona acquistasse Arthur sempre dal Gremio, parlammo del mio assistito con il club azzurro. All’epoca erano sufficienti 20 milioni, ora non so se basta il doppio per portarlo via dal Brasile".

Everton-Napoli, affare ancora possibile?

"Dipende tutto da De Laurentiis: si sa che ha sempre l’ultima parola. Everton piace all’area tecnica, credo possa essere perfetto per il calcio che vuole Carlo Ancelotti. Dopo la Coppa America che ha disputato e vinto col Brasile da grande protagonista, serve uno sforzomaggiore per acquistarlo. Un calciatore, ormai, è come un titolo alla borsa di Wall Street: vive oscillazioni costanti, questo è il momento del rialzo delle azioni di Everton e ho la sensazione che il titolo possa salire ancora per come si sta esprimendo".

Se si tratta di un titolo che vogliono in tanti, il prezzo sale: è una legge del mercato.

"Esatto. L’Arsenal era forte sul calciatore prima di acquistare Pepé, con il Milan c’era un discorso molto avviato con Leonardo prima del suo addio alla dirigenza rossonera. Vi posso dire che c’è anche la Juventus che ha chiesto informazioni: se dovessero andar via gente come Cuadrado e Douglas Costa, Everton è il primo nome che ha Paratici sulla sua lista".

Il Napoli si è fatto sentire negli ultimi giorni?
"Si, gli ultimi contatti ci sono stati nello scorso week-end, stiamo aspettando di capire se il club è pronto a fare un’offerta ufficiale al Gremio che, nel frattempo, ha rifiutato 45 milioni dalla Cina. La cifra che il Napoli ha in mente per acquistare Everton, però, è troppo bassa: stiamo parlando di un calciatore di prima fascia, serve uno sforzo in più".

Se le pretese sono così alte, la trattativa diventa complessa.

"Everton vuole lasciare il Gremio: è rimasto anche infastidito dall’atteggiamento del club di rifiutare offerte importanti per lui nelle ultime finestre di mercato. È vero che Everton non ha voglia di andare in Cina, vuole imporsi in Europa: e quando abbiamo parlato dell’ipotesi Napoli era entusiasta. È una maglia che nessun calciatore può rifiutare: lo dico da brasiliano, lì ha giocato l’unico dio del calcio, Napoli è una piazza meravigliosa. Il club, per ora, ha fatto solo dei sondaggi, se vuole Everton è arrivato il momento che presenti un’offerta ufficiale: anche perché è da troppo tempo che guardano ad Everton senza affondare il colpo".

Da quanto, per la precisione?
"Il Napoli ha preso informazioni su Everton per la prima volta due stagioni fa. Da quelmomento non ha mai smesso di farlo seguire con i suoi uomini in Brasile".

Meglio il Napoli o la Juventus?
"Meglio il progetto più serio: Everton ha 23 anni, può diventare tra i migliori al mondo nel suo ruolo, chi lo capisce fa un grande affare".