TORNA IN HOMESOCIETA'SQUADRASTAGIONECalciomercatoSTATISTICHECONTATTI



MARTEDÌ 5 FEBBRAIO 2019 - INTERVISTE

DAVIDE LIPPI: “APPREZZO L’UMILTÀ DEI CINESI: HANNO PORTATO I MIGLIORI AD INSEGNARE CALCIO”


Difficoltà per Hamsik? Anche Lavezzi ha faticato nei primi tempi


 
     
0


A cura di: Maria Villani
Fonte: Napolicalcionews

Davide Lippi, intermediario di mercato e figlio d’arte di Mister Marcello Lippi, è intervenuto a Radio Goal su Radio Kiss Kiss Napoli.

“Oggi capodanno cinese, non si lavora quindi difficilmente oggi avremo l’ufficialità, per 4 giorni chiudono tutte le attività. Nella cultura cinese non esistono i weekend ma 20 giorni di stop dove si ferma tutto. Nei giorni stretti del capodanno chiude tutto. Presumo che prima di 48 ore non si avrà nulla. Ecco perché oggi si è allenato.

Ho apprezzato un Paese, la Cina con la sua cultura e la sua mentalità: un paese umile, e mi ha stupito proprio questa umiltà. Sei o sette anni fa hanno cominciato a costruire nel calcio partendo dai migliori: portando il calcio nelle scuole, l’educazione fisica nelle scuole, portando le eccellenze. Insieme a Marcello Lippi ecco anche Scolari, Magath, Capello, Pellegrini, Paulo Sousa, a differenza degli USA dove ce ne sono solo alcuni. Il concetto di giocare a calcio deve essere inculcato ai cinesi. Qualsiasi giocatore fa fatica in Cina, ha faticato anche Lavezzi, ma la cosa intelligente dei cinesi è aver portato i migliori a insegnare calcio. Ogni anno cambia la legge per passare da tre più due extracomunitari, avessero messo due extracomunitari in più si sarebbero attrezzati anche per i difensori. Tre attaccanti sono stranieri e la Nazionale cinese infatti stenta ad avere grandi attaccanti”.