TORNA IN HOMESOCIETA'SQUADRASTAGIONECalciomercatoSTATISTICHECONTATTI



LUNEDÌ 13 NOVEMBRE 2017 - INTERVISTE

BIANCHI: “L’ESCLUSIONE DAL MONDIALE DAREBBE RAGIONE AI DENIGRATORI DELL’ITALIA; INSIGNE? UN RISCHIO TENERLO FUORI”


L’ex attaccante di Torino e Bologna ha parlato alla radio ufficiale azzurra


 
     
0


A cura di: Maria Villani
Fonte: Napolicalcionews.it

Rolando Bianchi, ex attaccante tra gli altri di Torino e Bologna, è intervenuto a Radio Goal su Radio Kiss Kiss Napoli:

“Non nutro gran simpatia per Ventura ma è un parer mio ma è un tecnico che cerca di insegnar calcio, da allenatore. In Nazionale non puoi lavorare in continuità e devi essere molto bravo a scegliere il gruppo e giocare con equilibrio. L’Italia ha tutte le doti e le qualità per vincere stasera. Me lo auguro altrimenti sarebbe una sconfitta. Già è una Nazionale deprezzata perché all’estero tutti ci considerano inferiori. Il problema sono i risultati negativi: l’ esclusione dal Mondiale sarebbe dar ragione a chi ci denigra. Nel caso di passaggio del turno apre altri interrogativi. Ci vorrebbe tensione: i giocatori la avranno addosso e speriamo che stasera la sentano parzialmente. S. Siro? Determinazione e rabbia, vedi Conte, la determinazione è diversa. L’atteggiamento lo fa un insieme di cose: creare gruppo, modo di parlare e di aver una capacità di far da parafulmine coi tuoi giocatori. Molti buttano i propri giocatori in pasto ai pescecani…  un insieme di cose ti aiuta a raggiungere l’obiettivo. Il passaggio del turno sarebbe un bene per tutti. Non sarà facile, ci vorrà cattiveria e determinazione. Insigne? Sbagliato cambiare anche il grosso della squadra. Il problema della sconfitta erano quei 4 o 5 giocatori? Escludere Insigne è rischioso al momento…  sconfitta vorrebbe dire ripartire completamente da zero. Sono però positivo”.