TORNA IN HOMESOCIETA'SQUADRASTAGIONECalciomercatoSTATISTICHECONTATTI



LUNEDÌ 12 OTTOBRE 2020 - INTERVISTE

AVV. CHIACCHIO: “SE RICONOSCIUTA LA FORZA MAGGIORE IN PRIMO GRADO, DIFFICILE RIBALTARE IN SECONDO”


Se la Juventus non si costituisce davanti al Giudice Sportivo, dovrebbe rinunciare a proporre ricorso altrove


 
     
0


A cura di: Maria Villani
Fonte: Gonfialarete.com

L’Avv. Edoardo Chiacchio è intervenuto a Si Gonfia la Rete su Radio Marte.

“La Juventus non si costituisce parte civile? Sarebbe rinunciare a ogni difesa. Se è vero che mercoledì il Giudice Sportivo deciderà, chiaramente oggi è il momento decisivo. Se la Juve ha qualcosa da dire, deve farlo adesso. Farlo dopo significherebbe rinunciare a un grado di giustizia sportiva. Una volta riconosciuta la forza maggiore, in secondo grado è difficile ribaltarla. Oggi è il giorno decisivo.

Se la Juventus non si costituisce davanti al Giudice Sportivo, dovrebbe rinunciare a proporre ricorso altrove. Dopo il secondo grado c’è il Collegio del CONI, poi TAR e Consiglio di Stato. A mio avviso sarà decisivo però questo grado di giudizio.
Niente punto di penalizzazione senza 3-0 a tavolino? Per quanto di mia conoscenza, il punto di penalizzazione è la pena accessoria del 3-0.

Il procedimento per il protocollo non confluisce davanti al Giudice Sportivo. Nel caso ci sia stata una violazione del protocollo dovrà essere giudicata in altra sede. Il Giudice se accoglierà il ricorso del Napoli riconoscerà la forza maggiore, poi avvertirà la Lega che dovrà rinviare la gara”.